Ciclo Auguri

La nostra tradizionale festa degli auguri di fine anno si è svolta in modalità “telematica” per superare le restrizioni che quest’anno pandemico ci ha creato. In realtà per FIAB Modena è stato un anno a due facce: da un lato abbiamo dovuto annullare molte gite, dall’altro abbiamo moltiplicato i nostri sforzi per indicare una mobilità diversa delle nostre città. Sforzi che sono stati capiti dai cittadini, se è vero che per la prima volta (e nonostante un programma gite dimezzato) abbiamo superato i 250 soci.

Merito anche della nuova sezione carpigiana che abbiamo inaugurato ad inizio anno e che sul territorio ha ottenuto subito un gran seguito ed ascolto, visto che anche la Giunta ha deliberato come non mai a favore della mobilità ciclistica.

Ed è stata proprio la giunta carpigiana ad essere premiata nella nostra festa, insieme ad Alessandro Amella, uno studente 17enne di San Cesario che si è distinto per aver lucidamente chiesto una mobilità pubblica e ciclabile competitiva con quella automobilistica anche in provincia, ed a Maria Papasodaro proprietaria del Chiaro Cafè di Corso Canalchiaro a Modena che ha proposto una raccolta firme per la pedonalizzazione del Corso. Petizione che sta veleggiando verso quota 2000 firme, a testimonianza del fatto che le ventilate opposizioni alle chiusure tra commercianti e cittadini sono molto meno forti di quanto appare.

Cittadini, studenti, imprenditori, amministratori ci dimostrano una volta di più che le nostre posizioni, semplicemente mutuate da casi di grande successo in tutto il mondo, sono ormai entrate a far parte di una consapevolezza che tornare a città in balia della violenza motoristica non è più possibile.

Per questo ci auguriamo un 2021 di svolta (e liberi dalla pandemia), chiedendo di continuare a sostenerci con le iscrizioni sul nostro sito www.modenainbici.it

Buone Feste e buona bici a tutti.

Posted in Attività del Direttivo, FIAB sui Media.