Ciclovia del Taro

Quando:
30 settembre 2018@8:30–16:30
2018-09-30T08:30:00+02:00
2018-09-30T16:30:00+02:00
Dove:
Collecchio
43044 Collecchio PR
Italia
Contatto:
Duccio
338.6051082

Domenica 30 settembre
Ciclovia Parco del Taro

Descrizione del percorso
La ciclovia del Taro si compone di due diversi itinerari fisicamente distinti ma complementari che percorreremo l’uno di seguito all’altro. Prima però sosteremo con le macchine presso l’Area naturalistica delle Chiesuole, nei dintorni di Collecchio, eccezionalmente aperta questa Domenica e caratteristica per flora e fauna in quanto ricchissima di specie di uccelli migratori e stanziali. Dopo la visita con guida a piedi della durata di circa mezz’ora, riprenderemo la macchina spostandosi di circa 7 km fino a Corte Giarola, complesso monumentale di grande fascino storico e architettonico, nonché sede del parco, e centro visita. Li parcheggeremo e proseguiremo in bicicletta, evitando Collecchio e pedalando già nel primo itinerario.

Abbiamo subito una doppia opzione: la prima è la possibilità di percorrere un terreno semplicissimo, pianeggiante, su tranquille stradine campestri oppure … l’altra opzione prevede un percorso che si snoda a ridosso del Taro e degli antichi canali che si dipartono dal corpo idrico principale, in ambiente fluviale vero e proprio (boschi, boschetti, ambienti sassosi di greto), su sentiero a fondo naturale pianeggiante ma piacevolmente movimentato e più “avventuroso”. A seconda dei partecipanti decideremo quale dei due percorsi effettuare.

In ogni caso arriveremo all’edificio monastico di Oppiano, antico punto di sosta dei pellegrini che percorrevano il fondovalle diretti a Fornovo, lungo la via Francigena per Roma. Oltrepassata la frazione di Villanova si giunge ad Ozzano Taro, di nuovo sulla Statale della Cisa, Qui faremo sosta per uno spuntino sia per chi ha il pranzo che per chi vuole approfittare di un’ottimo forno che produce focacce ed altri prodotti da forno. Se le cose andassero male con i tempi poco più lontano c’è un supermercato aperto tutte le domeniche. Dopo esserci riposati, si volta a sinistra per chiudere l’anello passando per Gaiano. A questo punto faremo una breve deviazione su di un altra ciclovia, quella dei Boschi di Carrega, che è anche l’unica salita del percorso di circa 100 metri di dislivello. La strada ci porta alla bella Pieve di Talignano. L’ambiente è sempre rurale, senza traffico, tra siepi, filari di gelsi ed esemplari di querce o di noci isolati fra i campi. Ripartendo la discesa ci riporterà rapidamente a chiudere il circuito.

Informazioni tecniche
La distanza complessiva del percorso è di circa 16 km mentre 200 sono i metri di dislivello (100 salita e 100 discesa). Il percorso, è estremamente semplice e alla portata di tutti. Come è immaginabile, si consiglia una buona bicicletta meglio se mountain bike, comunque bici con cambio regolarmente funzionante. Portare anche una camera d’aria di scorta e acqua. Il pranzo può essere al sacco ma ci fermeremo comunque presso qualche punto di ristoro, in particolare un buon forno di Ozzano a metà percorso.

Ci troviamo alle 8.30 e partiamo dal parcheggio antistante alla Motorizzazione di Modena
Arrivo all’Area naturalistica delle Chiesuole verso le 9.30
Alle 10.00 inizio visita dell’area delle Chiesuole.
Verso le 10.30 ripartenza da Chiesuole e arrivo dopo pochi minuti a Corte Giarola. Parcheggio delle macchine e scarico biciclette.
Ore 11.00 partenza da Corte Giarola.
Ore 12.00 circa arrivo ad Ozzano e pranzo.
Ripartenza ore 13.00 circa.
Arrivo a Corte Giarola tra le 14.30 e le 15.00
Ritorno a Modena
A Corte Giarola è comunicato è comunicato esserci un noleggio bici: se lo si desidera accertarsi allo 0521/802688
Chi vuole può raggiungere il resto del gruppo a Corte Giarola entro le 11.00

Quota 2 euro soci Fiab, 3 euro non soci per assicurazione giornaliera.
1 euro di contributo per la visita all’Area delle Chiesuole.
E’ gradita conferma entro Sabato 29 Settembre.

Info Duccio 338.6051082

AUTO+BICI / MOLTO FACILE / ADATTO PER FAMIGLIE CON BAMBINI

Posted in .